Infoscience

Conference paper

Valutazione dell'Impronta Ecologica della Mobilità Individuale. Un'Analisi dei Benefici Generati dalla Promozione delle Vetture Elettriche in Ticino

La mobilità individuale genera un notevole impatto sull’ambiente. In Svizzera essa è responsabile del 33% del consumo di energia e del 34% delle emissioni di CO2 [1]. L’impatto non è tuttavia distribuito in maniera uniforme tra i diversi mezzi di trasporto. Questa ricerca affronta la problematica calcolando e analizzando l’impronta ecologica di vari mezzi di trasporto comunemente utilizzati in Ticino e la sua evoluzione nel tempo. I risultati sono molto probabilmente simili per regioni con caratteristiche sociali, geografiche ed economiche analoghe. Lo scopo della presente ricerca è di fornire una guida alle persone che desiderano optare per modi di spostamento più favorevoli all’ambiente e all’amministrazione cantonale per ciò che riguarda le scelte concernenti le politiche di trasporto. Nella seconda parte dell’articolo, l’impatto dei veicoli elettrici viene analizzato più in dettaglio. Il canton Ticino si è mostrato all’avanguardia nel promuovere – tramite incentivi e offerte di consulenza - le vetture elettriche (ed i veicoli efficienti in generale). Un primo progetto chiamato VEL1 è stato lanciato nel 1995 nella città di Mendrisio. Nel 2001 si è creato un secondo progetto - VEL2 - rivolto a tutto il cantone. L’analisi dei risultati ottenuti con queste scelte politiche può essere utile ai politici interessati a promuovere una mobilità individuale più sostenibile.

Fulltext

  • There is no available fulltext. Please contact the lab or the authors.

Related material

Contacts

EPFL authors